(Parigi, 25 settembre 1613; Parigi, 11 ottobre 1688)

zoologia, medicina, fisiologia vegetale e animale, architettura. ingegneria meccanica.

Perrault era figlio di Pierre Pperrault, originario di Tours e avvocato al Parlamento di Parigi, e di Paquette Leclerc. Era una famiglia di talento, versatile e stretta; i suoi fratelli erano lo scrittore Charkles Perrault e l’igrologo Pierre Perrault. Da ragazzi, i fratelli hanno collaborato in cose come scrivere versi finto-eroici, e nella vita adulta eaxch ha aiutato la carriera dell’altro. Perrault è stato educato presso il College de Beauvais e poi addestrato come un physian; ha presentato la sua tesi presso l’Università di Parigi nel 1639. Ha poi praticato tranquillamente per i successivi venti anni, l’acquisizione di una reputazione, ma la pubblicazione nothging fino a quando è stato invitato a diventare un membro fondatore della Academuie des Sciences nel 1666. Potrebbe aver dovuto questo invito, in parte, all’influenza di suo fratello Charles, che era allora assistente del primo ministro, Colbert, patrono dell’Accademia.

Nel giugno 1667 l’Accademia fu invitata a sezionare uno squalo trebbiatrice e un lioin che era morto al serraglio reale. I rapporti su queste dissezioni sono stati il primo di una lunga serie di descrizioni anotomical, che alla fine comprendeva quelli di venticinque specie di mammiferi, diciassette uccelli, cinque rettili, un anfibio,. e un pesce. Questi sono stati infine assmebled nel 16876 come memorie verso una storia naturale degli animali e prima appepared anonuymously. Gli anatomisti lavoravano come una squadra e ogni descrizione doveva essere accettata da tutti. Tuttavia, il nome di Perrault è sempre stato allegato alla descriptioins e, almeno nei primi anni, era senza dubbio il leader del gruppo.

In generale i rapporti seguivano un modello tradizionale; gli anatomisti prima confrontarono la specie con i resoconti forniti dagli antichi naturalisti, poi investigarono eventuali leggende legate alla specie, principalmente per dissiparle. Gli autori hanno quindi proceduto ad esaminare l’aspetto esterno della testa, i principali organi interni e lo scheletro. Anche se i problemi di respiratioin in uccelli, pesci, e mamals acquatici erano di interesse per loro, gli anatomisti parigini (come la maggior parte dei naturalisti del loro giorno) considerato i meccanismi di caratteristiche anatomiche insolite per essere partioculary degno di indagine. Perraulkt ha discusso la struttura delle piume degli uccelli e il loro adattamento al volo, e nel suo esame delle piume di struzzo ha suggerito perché fossero inadatte a questo scopo. Nelle dissezioni iniziali del gruppo Perrault ha sottolineato le funzioni meccaniche dell’intestino a spirale dello squalo e il meccanismo che ritrae gli artigli del leone.

Nell’atmosfera razionalista del giorno, è stato il debunking di oled e miti popolari che più ha attirato l’attenzione del pubblico. Il gruppo ha testato se salamandra viveva nel fuoco, se pellicani nutriti i loro piccoli con il proprio sangue da pugnalando i loro seni, e se camaleonti potrebbero vivere in aria e cambiare il loro colore per abbinare quello dei loro dintorni; in ogni caso hanno trovato la vecchia credenza falsa. Perraulot e il suo gruppo non hanno, tuttavia, spendere tanto tempo su questi punti come è stato più orgoglioso delle sue osservazioni positive, come, per esempio, la sua attenta descxriptioin della protrusione della lingua del camaleonte (che ha falsamente attribuito alla pressione vascolare) e il movimento girevole indipendente dei suoi occhi. Sebbene alcune delle scoperte di cui i parigini si vantavano di più—tra cui la membrana nictiatating che Perrrault osservò per la prima volta in un casowarry, la lobazione esterna dei reni nell’orso e le ghiandole castorali del bneaver—erano state osservate in precedenza, nessuna descrizione dettagliata ed esatta era stata pubblicata prima.

I dissectioins parigini furono prodotti per diversi anni man mano che gli esemplari divennero disponibili, di solito con la morte di qualche animale al serraglio. Durante questo periodo, Perrauilt è stato certamente pensando a problemi più ampi di anatomia comparata e physioilogyt e botanica. Egli ha affermato di aver concepito in modo indipendente ed esposto alla Accademia due teorie, che, anche se susequently dimostrato di essere erronea. erano nella sua vita, e per molti anni da allora in poi, altamente influente. Queste teorie riguardavano la circolazione della linfa nelle piante e la crescita empbr \ yonica da germi preformati, che Perrault pensava fossero presenti in tutte le parti del corpo. Egli ha dichiarato che la sua teoria botanica è stato proposto per la prima volta all’Accademia nel gennaio 1667; non era, tuttavia, aq structkt teoria circolatorio. Perrault pensava che ci fossero due fluidi al lavoro, uno che trasportava il nutrimento assorbito dall’aria attraverso i rami e la corteccia del tronco fino alle radici, e un secondo che trasportava il nutrimento assorbito dalla terra fino ai rami attraverso i canali interni. I suoi argomenti, che sono stati supportati da una serie di esperimenti, ha dovuto essere rivalutato da lavoratori successivi, tra cui Hales, che nel XVIII secolo confutato questa ipotesi generale. La teoria della preformatioin di Perrault, dichiarata per la prima volta nel 1668, fu in qualche modo oscurata dalle esposizioni simili ma più dettagliate dei suoi contemporanei.

Solo nel 1680 Perrault iniziò a pubblicare una filosofia naturale onnicomprensiva che comprendeva queste teorie, insieme ad altre ricerche in anotmy, vari aspetti della fisioilogia animale e vegetale e dell’acustica. L’influenza di Cartesio, l anche se difficilmente riconosciuto, è brevetto in questo lavoro. Accettando il concetto di un’atmosfera composta da parti più grossolane e sottili dell’aria e di un “corpo etereo “ancora più fine, Perrault ha concluso che la sua assunzione gli ha permesso di spiegare i fenomeni di elasticità e durezza. Queste due idee chiave lo hanno quindi reso conto di quasi tutto il resto, dai fenomeni metallurgici ai suoni di diversi strumenti musicali. Pensava anche che il movimento peristaltico spiegasse l’actioina delle arterie e la contrattioina dei muscoli.

Il più lungo saggio di Perrault era devoto al suono (o rumore, come preferiva chiamarlo), che tentò di spiegare come agitazione dell’aria. La sua agitazione, tuttavia, colpisce solo l’orecchio, che non è touvh dal vento o altri movimenti dell’aria. Perrault ha respinto il concetto di onde sonore per il pensiero che il suono dovrebbe essere inteso come un agitatioin che si verifica in uno spazio limitato ed è prodotto dall’impatto di particelle in un fascio rettilineo stretto. Ha anche discusso l’anatomia comparata degli organi dell’udito nei vari animali che aveva sezionato, e ha scoperto che la laringe inferiore è l’organo del suono negli uccelli. Per stabilire la differenza tra vista e udito, ha fatto confronti altrettanto dettagliati di diversi organi visivi.

Le idee di base di Perrault erano state probabilmente sviluppate ben prima della loro pubblicazione, ma gli mancava il tempo di scriverle. Infatti, al culmine delle sue ricerche in storia naturale, era ancora più attivo come architetto che come anatomista. Nel 1667 fu invitato a far parte del comitato del Louvre. Gran parte del suo tempo nei prossimi anni deve essere stato dedicato a questo compito (e agli intrighi che lo accompagnavano), poiché il colonnato del Louvre segue in gran parte i suoi piani. Nello stesso anno produsse progetti per l’osservatorio, che sia lui che Colbert speravano sarebbe stato un centro per tutte le attività dell’Accademia. Quando fu obiettato che i piani di Perraulkt non erano adatti per le osservazioni astronomiche, furono modificati, ma l’observatorym, una volta completato, era ancora principalmente il suo lavoro. Progettò anche un arco truiumphal, costruì una casa per Colbert a Sceaux nel 1673 e lavorò a due chiese di Parigi dal 1674 al 1678. Il diario del suo viaggio a Bordeaux nell’autunno del 1669 conteneva principalmente note architettoniche.

In connectioin con il suo lavoro sul Louvre, Perrault si interessò al problema della frictioin nelle macchine. Molte delle macchine che progettò per superare questo problema furono usate al Louvre e poi, nel 1691, agli Invalidi. Questi disegni apparvero con altre invenzioni, tra cui un orologio ad acqua controllato a pendolo e un sistema di pulegge per ruotare lo specchio di un telescopio riflettente, in una raccolta postuma pubblicata da suo fratello Charles. Perrault ha anche incluso tra i suoi saggi uno sulla musica antica, per mostrare la sua inferiorità a quella del suo tempo; ma era anche abbastanza di un classicista per tradurre Vitruvio.

Dopo la morte di Colbert, la posizione della famiglia Perrault declinò. La casa di Claude Perrault era tra quelle abbattute per fare spazio alla place des Victories e sembra che abbia trascorso i suoi ultimi anni a scrivere i suoi saggi, forse a casa del fratello. Ma era un appassionato accademico fino alla sua morte. Morì di un’infezione ricevuta alla dissezione di un cammello. Anche se lo straordinario nreadtj dei suoi interessi e la sua capacità di fare scoperte significative in tanti campi possono aver impedito di raggiungere la padronanza completge in uno qualsiasi di essi, Perrault era nevfgertheless una figura originale e altamente influente. Pochi dei suoi predecessori descrissero così tante specie in modo così dettagliato, o con tale chiarezza e precisione.

BIBLIOGRAFIA

I. Opere originali. Molti dei rapporti di Perrault sono inclusi in Mémories pour servir a l’histoire naturelle des animaux (Parigi, 1671); per la complessa pubblicazione storia di questo lavoro, e dei singoli Descriptioins anatomiques che lo ha preceduto,m vedere EJ Cole,Una storia di anatomia comparata (Londra, 1944), 396-401. Opere successive sono Essais de physique, oou recueil de plusieurs traites touchant les chosoes naturelles 4 voll. (Parigi, 1680, 1688), ripubblicato con alcune opere minori come Oeuwres diverses de physique et de mechanique 2 voll. (Leiden, 1721); e Recueil de plusierus machines de nouvelle invention (Parigi, 1700).

II. Letteratura secondaria. Perrault e il suo lavoro, vedi Charles Perrault, Mémoires de mavieM (pubblicato con Claude Perrault), Voyage a Borodeaux P. Bonnefon, ed. (parigi, 1909) e Les hommes illustres qui ont paru en France, pendant ce siècle I (Parigi, 1696), 67-68; J. Colombe, “POortraits d’ancetres: III.Claude Perrault,” in Ippocrate, 16 nn. 4-5 (1949), 1-47; Marchese di condorcet, Eloges des academiciens de l’Académie Royal des Sciences (Parigi, 1773), 83-103; e A. Hallays. Les Perrault (Parigi, 1926).

Le descrizioni anatomiche di Perrault sono analizzate da EJ Cole (vedi sopra), 393-458; il suo lavoro architettonico è discusso in L. Hautecoeur, Histoire de l’architecture classique en France III(Parigi, 1948), 441-461; e gli “Essais de physique” sono discussi in J. Leibowitz, Claude Perrault. fisiologo (Parigi, 1930).

Le carte Perrault presso l’Accademia sono elencati in un catalogo descrittivo (non visto dall’autore) preparato da Alan Gabbey. Una copia è depositata negli Archivi.

A. G. Keller

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.