Il pensiero della stimolazione genitale nei bambini spesso fa contorcere gli adulti. La stessa parola “masturbazione” è spesso associata a colpa e vergogna.

Tuttavia, questo perché lo associamo a un’attività sessuale adulta che non è totalmente con i bambini.

Tuo figlio non sta perdendo la sua innocenza.

L’auto-stimolazione si verifica come risultato della normale esplorazione dei loro corpi e scoprendo che alcune cose si sentono belle, quindi le ripetono.

Semplice come quello.

Non c’è nessun problema.

Le ragazze toccano e strofinano i loro genitali tanto quanto i ragazzi. A volte ci vuole ragazze un po “più a lungo per scoprire queste parti del loro corpo in quanto non hanno un pene che diventa immediatamente eretto quando maneggiato per toilette o lavaggio, o semplicemente perché è” lì.”Le bambine spesso scoprono inizialmente il piacere nei loro genitali inavvertitamente dondolando sul bordo di una sedia o sfregando un cuscino tra le gambe.

I genitori possono diventare acutamente imbarazzati quando la loro figlia bambina è tutta rossa in faccia e senza fiato sul bordo del divano nel bel mezzo di una famiglia si riuniscono, tuttavia, questo è un comportamento del tutto normale.

Insegnare ai bambini quale comportamento deve essere fatto in privato e ciò che è socialmente accettabile in pubblico è lo scopo principale del gioco qui. Questo viene fornito con il tempo e dolce incoraggiamento, promemoria, e distrazione.

NON vergognare MAI un bambino, informarlo o disciplinarlo per masturbarsi o auto-stimolante. Li stai preparando per una vita di vergogna e senso di colpa associati al piacere sessuale che porteranno avanti nelle loro vite adulte.

Si stima che quasi il 100% dei ragazzi e almeno il 25% delle ragazze si siano masturbati fino all’orgasmo quando hanno 15 anni.

A che età è normale la masturbazione?

I bambini tirano le orecchie e le dita dei piedi dalla nascita e all’età di sei mesi può verificarsi frequentemente mentre esplorano il loro corpo. I ragazzini tireranno sul loro pene come una questione di corso, in quanto è solo “lì”.

Le bambine intorno all’età di 11 mesi di solito hanno scoperto la loro vulva e le loro mani si tirano automaticamente ed esplorano mentre esplorano il loro corpo soprattutto all’ora del bagno, nuotando o quando non hanno vestiti.

L’addestramento al bagno o al vasino è un momento in cui i bambini spesso possono diventare ossessionati dai loro genitali e le bambine possono effettivamente inserire oggetti nelle loro vagine (spesso pastelli o tappi di pennarello) proprio come i bambini a volte inseriscono oggetti nel naso o nelle orecchie.

La maggior parte dei bambini, sia maschi che femmine, si tirano sui genitali abbastanza frequentemente quando hanno cinque o sei anni. Uno studio dell’Università del Michigan ha scoperto che all’età di cinque anni i bambini di entrambi i sessi giocano con i loro genitali abbastanza regolarmente.

Sarebbero passati anni prima che mi educassi e capissi che è del tutto normale che i bambini tocchino a volte i loro organi sessuali.

Se la masturbazione diventa un’ossessione o compulsiva, allora ci sono modi per i genitori o gli operatori sanitari di sminuire e aiutare i bambini a trovare modi più appropriati per liberare la tensione e gestire l’ansia, specialmente quando in pubblico.

I bambini generalmente non associano la stimolazione genitale alla sessualità adulta fino all’adolescenza.

Molti bambini si masturbano solo perché ci si sente bene o per auto lenire, ed è altrettanto comune come il pollice o il dito succhiare.

I bambini non vedono le parti del corpo come cattive o buone. Sono solo parti del loro corpo che appartengono a loro.

Come possono i genitori gestire questo comportamento?

All’età di cinque o sei anni, la maggior parte dei bambini è socializzata abbastanza da capire che la masturbazione è solo qualcosa che dovrebbero fare nella privacy delle loro camere da letto.

A meno che la religione non sia usata per condannare moralmente la pratica, un bambino vedrà semplicemente toccare il proprio corpo come un normale comportamento auto-lenitivo e piacevole e non sentirà alcun senso di colpa e vergogna.

Se sente che stanno “graffiando” o “pruriginando” più che toccando possono avere un’infezione e devono essere portati dal medico. Può essere difficile per i bambini verbalizzare la differenza in questo senso.

Molti genitori di neonati e bambini accettano che il loro figlio abbia trovato il loro “giocattolo preferito”, ma a volte può essere di fronte a rendersi conto che la loro figlia bambina si impegna nello stesso comportamento per ragioni simili — che ci si sente bene e bello e qualcosa che si sente bene e bello di solito si ripete.

Aiutare un bambino a distinguere tra ciò che può essere fatto nel tempo privato e ciò che può essere fatto quando in pubblico è una delle cose migliori che i genitori possono fare per aiutare a diffondere qualsiasi colpa o possibile vergogna dallo sviluppo in relazione al rapporto del loro bambino con il proprio corpo.

Se il tuo bambino non riceve abbastanza attenzione positiva da te, allora ottenere la tua attenzione indivisa dall’auto-stimolazione può incoraggiare il comportamento.

Un genitore può spiegare gentilmente al bambino che questo va bene, ma deve essere fatto nella privacy della propria stanza, o quando altre persone non sono in giro proprio come quando vanno in bagno.

I genitori devono capire che la masturbazione occasionale dei genitali non è sporca o un segno di qualche problema psicologico più profondo. È solo una parte normale dello sviluppo e della scoperta di sé di un bambino.

Perché i bambini lo fanno in pubblico?

I bambini piccoli non associano il comportamento all’attività sessuale degli adulti da fare in privato, quindi non si preoccupano o pensano a dove o quando iniziano a stimolare autonomamente i loro genitali. L’auto-stimolazione dei genitali non è diversa da loro che raccogliere il naso o roteare i capelli.

Un genitore può trovare i bambini iniziano a impegnarsi a toccarsi se sono nervosi intorno ad altre persone o in pubblico. Dare al bambino un orsacchiotto, o una coperta o qualcosa che possono tenere può aiutare a distrarre il bambino e fornire comfort e lenitivo.

Un genitore che dà a un bambino abbracci extra, coccole e attenzione può anche distrarre e lenire.

Un bambino annoiato può impegnarsi in auto-stimolazione più frequentemente per aiutare a passare il tempo in modo da fornire un’opportunità per il vostro bambino di impegnarsi in giochi e distrarli con altri giocattoli è qualcosa che un genitore può fare.

Un genitore potrebbe distrarre il bambino che ha iniziato a toccarsi, offrendo un altro giocattolo che sanno che gli piace o iniziare a giocare con loro per farli smettere di toccare le loro parti intime.

Questi sono tutti modi gentili non condannanti e non vergognosi che un genitore può aiutare un bambino a imparare a non impegnarsi in questo tipo di comportamento in luoghi pubblici.

Kids Health online spiega che il modo in cui un genitore reagisce darà il tono nell’insegnare ai propri figli una sana sessualità in seguito.

Come reagisci — la tua voce, le parole che usi, le espressioni facciali — è una delle prime lezioni di sessualità di tuo figlio. Non rispondendo con rabbia, sorpresa o parole di disapprovazione, insegni a tuo figlio che questa curiosità sul suo corpo è una parte normale della vita.

Cosa NON fare?

Non minacciare un bambino di dire cose come “Ti darà le verruche” o “Scenderà se continui a toccarlo”.

Non vergognare un bambino dicendo che è sporco o disgustoso.

Non colpevolizzare un bambino dicendo che Dio odia quello che stanno facendo e può vederli quando lo fanno. Questo creerà un timore di Dio che creerà effettivamente l’opposto dell’immagine di Dio come un padre amorevole e incondizionatamente amorevole di cui un bambino può fidarsi.

Avere un’immagine interiorizzata di un Dio punitore giudicante e pauroso porterà a una bassa autostima e potrebbe persino influire sulla capacità di un bambino di impegnarsi in una normale attività sessuale sana da adulto.

RELAX

  • La masturbazione non trasformerà il tuo bambino di tre anni in un demone del sesso.
  • Non causerà loro danni fisici.
  • Non ci sono rischi per la salute.
  • Non li farà diventare ciechi o sordi (old wives tales).
  • Non influenzerà le loro future prospettive di procreazione.

Quando un genitore dovrebbe essere allarmato?

  • Se un bambino mostra una comprensione di ciò che avviene tra entrambe le parti (maschio e femmina) in un atto sessuale.
  • Se un bambino simula un rapporto sessuale con un altro bambino.
  • Se l’attività è dolorosa per il tuo bambino, ma continuano il comportamento. Troppo attrito, dovuto allo sfregamento, specialmente nelle ragazze, può portare a infezioni del tratto urinario. Impegnarsi in sfregamento con l ” esclusione di impegnarsi in altre attività di gioco che normalmente farebbero anche può anche essere un segno che qualcosa è molto seriamente sbagliato.
  • Se il comportamento appare compulsivo e difficile da fermare o distrarli dal farlo. Sta interferendo in loro che partecipano alla loro normale attività e tempo di gioco.
  • Se il bambino appare angosciato e sembra cercare di confortarsi durante l’auto-stimolazione.
  • Se il bambino si impegna in bocca alla stimolazione genitale con un altro bambino.
  • Se il bambino si impegna in auto-stimolazione a tal punto, sembra che ci siano graffi, lividi o danni alla zona.
  • Se si verifica un’attività di gioco sessuale penetrante con un altro bambino.

Se una di queste cose si verificano questi possono essere un segno che qualcosa di più spiacevole si è verificato al bambino da un altro bambino, o adulto o sono stati esposti in qualche forma o modo di osservare l’attività sessuale degli adulti.

Portare il bambino da un medico o da uno psicologo può essere la cosa più utile che puoi fare per determinare se la masturbazione del bambino non è più auto-lenitiva, ma è indicativa che si è verificato un abuso o un’esposizione inappropriata all’attività sessuale degli adulti.

Tuttavia, la stragrande maggioranza dei neonati, dei bambini e della masturbazione nei giovani è un comportamento TOTALMENTE normale.

In sintesi: Distrarre, aiutare il bambino a imparare la differenza tra il comportamento privato e pubblico, fornire altre attività, fornire altri giocattoli come un orsacchiotto o auto lenitivo coperta che possono portare in luoghi sconosciuti se sono spaventati, e fare attenzione del tono di voce e la lingua che si utilizza con loro, in modo che essi non associare l’attività con senso di colpa o

Ricorda, NON è una condizione medica. Non c’è niente di cui preoccuparsi. È completamente normale e nella stragrande maggioranza dei casi NON è associato al comportamento sessuale degli adulti, ma è piuttosto correlato solo all’auto-esplorazione, auto-lenitivo e parte del normale sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.