Molte persone che soffrono di problemi muscoloscheletrici negli Stati Uniti si impegnano in una lunga strada verso il recupero, sia che si tratti di una lesione accidentale o di una condizione cronica. La varietà di trattamenti si estende dalla chirurgia, ai farmaci, alla terapia fisica e oltre. Per quelli su questi percorsi, il piano di trattamento può variare ampiamente a seconda delle esigenze uniche di ogni persona. Se una persona è descritta terapia fisica e / o chiropratica, potrebbe voler sapere qual è la differenza. Mentre è vero che entrambi i trattamenti possono avere obiettivi simili, le singole modalità utilizzate sono abbastanza distinte.

La terapia fisica viene utilizzata per diagnosticare e trattare le menomazioni del movimento e i disturbi del tipo di chiamata. I trattamenti prescritti possono essere stretching attivo e passivo, terapia a caldo / freddo o esercizi specifici. L’obiettivo della terapia fisica è quello di aiutare i pazienti a ritrovare la mobilità persa, la cura della manutenzione o per prevenire lesioni future. I trattamenti sono generalmente somministrati in ospedali, case di cura o altri luoghi e generalmente richiedono un rinvio da un medico.

La chiropratica è diversa in quanto il suo obiettivo è riallineare qualsiasi vertebra spinale che potrebbe essere fuori luogo, che può alleviare il dolore e la pressione sui nervi. Mentre gli obiettivi sono gli stessi della terapia fisica, l’attenzione è spostata più verso la correzione delle sublussazioni. I chiropratici di solito regolano la colonna vertebrale di un paziente usando le mani o regolando i dispositivi oltre all’utilizzo di altri potenziali trattamenti. Alcuni sono gli stessi di ciò che viene utilizzato nella terapia fisica, tra cui la terapia calda / fredda e lo stretching, ma possono anche includere la stimolazione muscolare elettrica e gli ultrasuoni.

Entrambi questi trattamenti sono ottime opzioni per chi soffre di problemi muscoloscheletrici. Tuttavia la chiropratica è anche usata per trattare una varietà di altre condizioni come asma, depressione e mal d’orecchi. Poiché la chiropratica si concentra maggiormente sul sistema nervoso, esiste una gamma più ampia di condizioni da trattare poiché i sistemi nervosi si estendono in tutto il nostro corpo e possono causare molti problemi diversi.

I pazienti spesso possono chiedersi quale trattamento sia migliore per il loro problema specifico. Il modo migliore per capirlo sarebbe quello di parlare con un medico di base al fine di ottenere una diagnosi. Un piano di trattamento può quindi essere discusso che può includere chiropratica e terapia fisica, uno o l’altro, o qualcosa di completamente diverso. Un approccio multidisciplinare è spesso utilizzato, il che significa che la cura può venire da molti regni diversi tutti verso lo stesso obiettivo. I pazienti possono anche discutere le loro preferenze nel caso in cui alcune terapie non siano specificamente offerte, prendendo il controllo della loro cura di sé e del loro destino medico.

Story Link

Usato sotto Licenza Creative Commons per gentile concessione di Ilmicrofono Oggiono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.